Idee di viaggio

Le migliori mete di viaggio in questa primavera

Redazione

Redazione

Vitalità, energia, ma anche un inconfondibile tocco gentile: la primavera in viaggio è perfetta per scoprire nuove mete o per esplorare gli angoli meno battuti delle nostre destinazioni preferite, lontano dai toni più accesi dell'estate. Da Malta alla Sicilia, ecco 10 idee per fare tesoro di questi principi.

Malta, case di Rabat
Malta, case di Rabat
Malta, un florilegio di antiche città

Con la fioritura dei fiori selvatici, la primavera è un periodo perfetto per visitare l'entroterra dell'isola, ma anche per scoprire due città uniche al mondo. Prima di tutto la medievale Mdina, annidata su un altipiano di roccia che sormonta i vigneti. Nel suo territorio sono solo tre hotel, il più grande con appena 17 camere, carrozze trainate da cavalli al posto di automobili, e palazzi storici invece di supermercati. Nelle vicinanze, la città rurale di Rabat, che si estende su due livelli, di cui uno sottoterra.

Cipro, scopri il suo cuore verde
Cipro, scopri il suo cuore verde
Cipro: vacanze in fattoria

Come si producono latte, uova e formaggi? I bambini troveranno una risposta al Riverland Bio Farm, dove pecore e capre si fanno pazientemente accarezzare. Chi ama la vita (decisamente) attiva, può andare a cavallo, ma anche praticare arrampicata, tiro con l'arco o kajak. Tutto questo a 25 km da Nicosia.

Ensaïmada, specialità maiorchina
Ensaïmada, specialità maiorchina
Maiorca, dolci tentazioni

L’isola non è solo un paradiso della natura. Le sue doti sanno mandare in estasi anche i palati più raffinati. Da nessuna parte alle Baleari si può gustare una ensaïmada così buona e soffice come qui. Il tipico dolce a forma di spirale e cosparso di zucchero a velo è in vendita in ogni panetteria, come da Cana Juanita ad Alaró, nel cuore dell’isola.

Sicilia, nel parco delle Madonie
Sicilia, nel parco delle Madonie
Sicilia, trekking nelle Madonie

La catena montuosa delle Madonie è  diventata un’importante meta per il turismo attivo: percorsi escursionistici, torrenti e maneggi attirano molti siciliani e turisti. Se avete solo un giorno a disposizione, iniziate il tour dal Santuario di Gibilmanna, circondato da un bosco di lecci. È possibile fare escursioni con diversi gradi di difficoltà. A Piano Zucchi (1105 m) e Piano Battaglia (1500 m) si può pernottare nei rifugi gestiti dal Club Alpino Siciliano (CAS).

San Pietro di Golgo, nel cuore dell’altopiano
San Pietro di Golgo, nel cuore dell’altopiano
Sardegna, escursione sul Golgo

Se vi trovate in Ogliasta, uno dei territori più belli della Sardegna, regalatevi una bellissima escursione percorrendo la statale tutta curve che sale verso Baunei e l’Altopiano di Golgo. Sarete proiettati in un mondo sospeso nel tempo e a un certo la domanda nascerà spontanea: “E se questo fosse il Messico?”. Le visite guidate dell’altopiano, anche in trenino, vi faranno conoscere la vita e i sapori dei pastori.

Salamanca, scenografico ingresso in città
Salamanca, scenografico ingresso in città
Spagna, tutta la dolcezza di Salamanca

Nella città che ospita la più antica università di Spagna, c’è sempre molto fermento e le sere di primavera sono dolcissime. L’insieme di eleganti chiese, case e piazze ne fanno una delle più belle città del reame. Il modo migliore per iniziare il giro turistico è la Plaza Mayor, progettata da Filippo V nel XVIII secolo per essere una delle più grandi del mondo.

Il panorama roccioso di Fuerteventura
Il panorama roccioso di Fuerteventura
Fuerteventura, incursione nella terra nera

L’aria fresca e secca della primavera è perfetta per godersi uno degli scenari più drammatici e lunari del pianeta. Ci riferiamo al Paesaggio Protetto del Malpaís Grande: la distesa di lava ne fa un territorio inospitale, ma attraversarlo è un esperienza che vale il viaggio. Il Malpaís Grande si trova nella parte centrale di Fuerteventura e resta impresso nella memoria (anche della macchina fotografica) per la bellezza della pietra nera screziata di bianco, ocra e giallo.

Le piscine naturali di Madeira a Porto Moniz
Le piscine naturali di Madeira a Porto Moniz
Madeira, un tuffo nelle piscinas naturais

Quando Madre Natura creò Madeira, si accorse che mancava ancora un posto in cui fare tranquillamente il bagno. Allora fece eruttare nuovamente il vulcano, le lingue di lava colarono lentamente verso il mare formando pozze naturali e voilà! Erano nati la più bella piscina naturale dell’isola e un altopiano per la cittadina nordoccidentale di Porto Moniz (1700 abitanti). Tutta questa meraviglia si incontra lungo la costa nord.

Corfù: decisamente invitante
Corfù: decisamente invitante
Corfù, voglia di mare

A inizio giugno, quando primavera ed estate stanno per passarsi il testimone, qui a Corfù si creano le condizioni migliori per fare vita di mare a tu per tu con la natura dell’isola, senza sgomitare con i turisti estivi. Provate la spiaggia Notos Beach, uno dei posti più belli dell’isola e rilassatevi tra banani perenni e rigogliosi arbusti, palme di yucca e fiori.

Articoli

Potrebbero interessarti anche

Idee di viaggio

“Porta d’Oriente”: il soprannome di Otranto si riferisce alla posizione, nel punto più a est d’Italia, e all’aspetto, con casette bianche che sembrano uscite da una fiaba delle Mille e una notte. Nei giorni limpidi, all’orizzonte oltre l’Adriatico, si scorgono le coste dell’Albania. D’estate è una meta turistica molto frequentata grazie al curato centro storico, al famoso castello e alla cattedrale che custodisce preziosi mosaici.

Idee di viaggio

La città conserva un’atmosfera d’altri tempi, ma tanto è immobile la sua architettura medievale, quanto è esuberante e inaspettata la proposta gastronomica e culturale. La realtà è questa: nel Medioevo Asti era la repubblica più potente e ricca del Piemonte, talmente ricca da evitare la distruzione minacciata dall’imperatore Federico Barbarossa semplicemente pagando un riscatto.