Idee di viaggio

5 città italiane da visitare in un weekend

Diana Facile

Diana Facile

Dopo aver girato mezzo mondo o quasi, e forse proprio per questo, riesco ancora a sorprendermi ed emozionarmi di fronte alla bellezza, e la ricchezza, della nostra Italia. E visto che sono una persona estremamente positiva e amo vedere il bicchiere sempre pieno, un po’ come tutti bloccata dal Covid mi sono dedicata a scoprire, e in alcuni casi a riscoprire, il Bel paese. Ecco a voi una top list delle città più affascinanti d’Italia, quantomeno per me, che si possono visitare tranquillamente in un weekend. Superfluo a dirsi che ometterò i cosiddetti must – Roma, Venezia e Firenze – perché credo non abbiano bisogno di presentazioni!

Mantova, riflessi da sogno
Mantova, riflessi da sogno
Mantova: alla corte dei Gonzaga

Tra le città del nord Italia che ho visitato, Mantova è sicuramente in pole position. A misura d’uomo come piace a me, ricca di storia e di arte, con una gastronomia d’eccezione e, non ultimo, la peculiarità di essere bagnata da ben tre laghi creati da antiche opere idrauliche che regolano le acque del Mincio sin dal lontano 1190 e le conferiscono un’atmosfera davvero suggestiva.

Tra il 1318 e il 1707, sotto il governo dei Gonzaga, Mantova ospitò una delle più raffinate corti italiane come dimostrano, tra i tanti, Palazzo Te e Palazzo Ducale. Non perdetevi una minicrociera sul lago che regala splendidi scorci della città da una diversa prospettiva.

Siena: inseguendo il Palio

Scendendo verso sud ci fermiamo a Siena, la più armoniosa, la più omogenea e la più bella tra le città toscane. Il volto trecentesco del suo centro storico dove tutto converge verso piazza del Campo, che imbrigliato dalle mura richiama una Y rovesciata, è frutto della tenace scelta di fedeltà a un passato sentito come tradizione irrinunciabile e attuale. Visitarla in concomitanza del Palio credo sia un’esperienza unica (che non ho ancora avuto il piacere di fare).

Napoli, mangiatela così...
Napoli, mangiatela così...
Napoli: bella e buona

Riprendiamo la strada verso sud e raggiungiamo Napoli che a mio avviso rientra tra le città imperdibili d’Italia, ma in molti non la conoscono. Io Napoli l’adoro, letteralmente. Dalla mia prima volta, risalente all’ormai lontano 1998, ci torno almeno una volta l’anno e non solo perché ho amici che rivedo sempre con piacere e che mi portano a mangiare pizza e sfogliatella degne di chiamarsi tali, ma perché è una città che ti accoglie a braccia aperte e ti sorride sempre, a qualunque ora del giorno e della notte. Nel bene e nel male, la grande ricchezza di Napoli sta nella sua gente.

Matera, un mondo di Sassi
Matera, un mondo di Sassi
Matera: il valore dei Sassi

Dalla Campania ci spostiamo in Basilicata dove si trova una delle città più peculiari e affascinanti d’Italia, Matera. Il fatto che sia stata capitale della cultura 2019 non è un caso, così come non lo è che il suo centro storico sia stato dichiarato dall’UNESCO “Paesaggio culturale” e che dal 1993 sia entrata a far parte del Patrimonio dell’Umanità. I Sassi di Matera li conoscete tutti, anche solo tramite il web dove circolano foto a non finire e vi confermo che sono di una bellezza inenarrabile. Se, invece, volete sapere di più sulla loro storia prima del recupero urbanistico, vi consiglio di (ri)leggere Cristo si è fermato a Eboli di Carlo Levi. Oggi, di sicuro, chiunque vede Matera non può che restare colpito, tanto è espressiva e toccante la sua dolente bellezza.

Lecce, la basilica di Santa Croce
Lecce, la basilica di Santa Croce
Lecce: la gran signora del Barocco

Concludo la mia top five nel tacco dello stivale, in quella parte della regione Puglia che risponde al nome di Salento. I più lo conoscono per le splendide spiagge, ma in realtà il Salento è una terra di grande valore. A partire da Lecce, salda nel suo ruolo di città d’arte per la maestosità dei monumenti e la piena espressione del barocco, che nella Basilica di Santa Croce trova la sua punta di diamante. Lecce è da scoprire con lentezza, seguendo il ritmo rilassato che avvolge la città e i suoi abitanti, alternando il piacere della vista a quello del gusto. Non vi deluderà.

Articoli

Potrebbero interessarti anche

Idee di viaggio

Nell’Italia del post lockdown è tornata la voglia di viaggiare tra i propri confini, nazionali o regionali, per riscoprire luoghi e territori vicini. È tornato di moda quello che viene definito “turismo di prossimità”, che nel nostro paese vuol dire un’infinita possibilità di scelta tra tipologie di destinazioni differenti: mare, montagna, città d’arte. Ecco 5 idee di viaggio in altrettante regioni, che uniscono arte moderna, natura e tradizione, per chi è in cerca di una vacanza differente dai soliti schemi.

Idee di viaggio

Borghi marinari, piccoli villaggi persi nel tempo, campagne assopite sotto il sole, valli dal verde lussureggiante, laghi dai colori caraibici, città d’arte e borghi tra i più belli d’Italia. Ecco ottime passioni per chi sceglie di visitare le Marche.