Idee di viaggio

San Gimignano: che cosa vedere nella città dalle belle torri

Varcare Porta San Giovanni o Porta San Matteo significa fare un salto indietro nel tempo e trovarsi, come per magia, immersi nelle atmosfere medievali che si respirano ai piedi delle torri che disegnano il meraviglioso profilo del borgo di San Gimignano. Andiamo a scoprire le sue splendide piazze, gli spettacolari affreschi del Duomo, i panorami mozzafiato sulla Valdelsa, senza tralasciare i sapori e i profumi dell’enogastronomia di questo angolo di Toscana!

San Gimignano 1300. Credits Daniele & Marilena @ Five In Travel
San Gimignano 1300. Credits Daniele & Marilena @ Five In Travel
San Gimignano 1300

Vogliamo iniziare il nostro giro alla scoperta di questa cittadina in provincia di Siena facendovi conoscere una piccola chicca racchiusa tra le sue mura: San Gimignano 1300. Per scoprire come si presentava la Manhattan del medioevo nel suo periodo di massimo splendore, vi consigliamo di non perdere questa dettagliata e fedele ricostruzione in ceramica, ospitata da un negozio di souvenir e visitabile gratuitamente. Ammirando le oltre 70 torri appartenenti alle famiglie nobiliari dell’epoca, le strade, le case e i palazzi farete un coinvolgente viaggio virtuale che vi condurrà direttamente al XIV secolo!

San Gimignano: Piazza della Cisterna. Credits Daniele & Marilena @ Five In Travel
San Gimignano: Piazza della Cisterna. Credits Daniele & Marilena @ Five In Travel
Piazza della Cisterna

Piazza Della Cisterna è, secondo noi, un meraviglioso esempio di come le piazze rappresentino da sempre il cuore pulsante delle città. Gli edifici storici che circondano il pozzo a forma ottagonale, i tavolini dei numerosi bar e le bancarelle del mercato settimanale donano a questo angolo di San Gimignano un’aria carica di energia positiva e di fascino. Da questa piazza, lastricata di mattoni e a forma di triangolo rovesciato, si snoda Via Del Castello, che vi condurrà alla scoperta di un’altra perla di epoca medievale: la Chiesa di San Lorenzo in Ponte.

Le navate della Collegiata di Santa Maria Assunta. San Gimignano. Credits Daniele & Marilena @ Five In Travel
Le navate della Collegiata di Santa Maria Assunta. San Gimignano. Credits Daniele & Marilena @ Five In Travel
Collegiata di Santa Maria Assunta

La visita al Duomo di San Gimignano, conosciuto anche come Collegiata di Santa Maria Assunta, offre emozioni inaspettate. Dietro la semplice facciata, infatti, si apre un ambiente caratterizzato da volte a vela, colori sorprendentemente brillanti e affascinanti opere d’arte del rinascimento fiorentino. I dipinti che adornano la Cappella di Santa Fina, protettrice della città, o quelli raffiguranti la Gloria del Paradiso e le Pene dell’Inferno catturano l'attenzione.
Visto che in viaggio siamo sempre attenti ai costi, vi consigliamo di acquistare il San Gimignano Pass, con il quale si accede a molti siti del circuito dei Musei Civici e di quello dei Musei della Parrocchia di Santa Maria Assunta.

La Torre Grossa di San Gimignano. Credits Daniele & Marilena @ Five In Travel
La Torre Grossa di San Gimignano. Credits Daniele & Marilena @ Five In Travel
Torre Grossa

Se siete anche voi alla ricerca dei migliori punti panoramici, inserite questa tappa nel vostro itinerario, perché la Torre Grossa è una delle poche ancora accessibili al pubblico, insieme alla Torre Salvucci Maggiore e alla Torre Campatelli. All’interno di questa struttura medievale, uno spettacolo di suoni e immagini renderà ancora più scenografico il percorso di circa 200 gradini che conduce in cima alla torre (54 metri). Dalla sommità, godete la spettacolare vista sui tetti di San Gimignano e sulle dolci colline circostanti.

La Rocca di Montestaffoli. Credits Daniele & Marilena @ Five In Travel
La Rocca di Montestaffoli. Credits Daniele & Marilena @ Five In Travel
Rocca di Montestaffoli

Se soffrite di vertigini, c'è un luogo dal quale ammirare San Gimignano in tutta sicurezza: la Rocca di Montestaffoli! Racchiusa all’interno di un grazioso giardino pubblico, caratterizzato da un pozzo centrale contornato da un uliveto, questa fortificazione custodisce una piccola torretta che, soprattutto all’ora del tramonto, si trasforma in un ottimo punto di osservazione. Nelle giornate di sole potreste avere la fortuna di assistere a uno spettacolo teatrale o a un concertino improvvisato che allieterà la passeggiata all’ombra delle mura.

Piazza Dante Alighieri a Monteriggioni. Credits Daniele & Marilena @ Five In Travel
Piazza Dante Alighieri a Monteriggioni. Credits Daniele & Marilena @ Five In Travel
Monteriggioni: da non perdere nei dintorni

A pochi chilometri da San Gimignano sorge uno dei gioielli della Toscana medievale: Monteriggioni, borgo molto conosciuto dagli amanti dei videogame perché è stato scelto come ambientazione di un episodio di Assassin’s Creed. La cinta muraria con le due porte d’accesso e i suoi camminamenti aperti al pubblico, Piazza Dante Alighieri, la Pieve di Santa Maria Assunta, il Percorso Didattico “Monteriggioni in arme” e i simboli legati alla Via Francigena sono le tappe da non perdere per scoprire un luogo che sembra fermo nel tempo.

Articoli

Potrebbero interessarti anche

Idee di viaggio

L’autunno porta con sé nuovi profumi, temperature più miti e un’esplosione di colori caldi e vivaci. Una meta davvero imperdibile da visitare durante un weekend fuori porta nel Nord Italia è sicuramente il Piemonte, regione ricca di attrattive e ideale per una fuga autunnale. Dai vigneti delle Langhe ai borghetti storici, dalla frizzante Torino alle sontuose regge sabaude, in Piemonte c’è tutto ciò che serve per vivere un perfetto weekend d’autunno.

Idee di viaggio

Simbolo del tentativo sempre perfettibile di un armonico incontro tra città e natura, i parchi di alcune grandi città sono autentiche oasi verdi. Ottimi per una boccata di ossigeno durante una visita, molto spesso capolavori dell'urbanistica, a volte valgono da soli il viaggio.