Itinerari

Scozia, viaggio tra i pescatori della storica contea di Fife

Alessandra Carini

Alessandra Carini

Se esiste un luogo della Scozia che ci ha rubato il cuore questo è l’East Neuk of Fife, un piccolo angolo di paradiso dove il tempo sembra essersi fermato per sempre.

Faro di Elie © Alessandra Carini e Ivan Balducci
Faro di Elie © Alessandra Carini e Ivan Balducci

Villaggi di pescatori, stradine tranquille, fari, mulini a vento e saline: ecco quello che ti farà innamorare di questo piccolo angolo della costa scozzese, difficile da dimenticare.

L’East Neuk è una comunità ristretta, ma un numero sorprendente di pescatori vive ancora qui e il passato continua a essere presente. Lo vedi nei tetti rossi delle case e nelle reti aggrovigliate per le strade. Lo senti negli echi delle grotte marine, dove abitavano i monaci e gli eremiti. Lo calpesti sulle rive rocciose in cui i contrabbandieri scaricavano i loro bottini, tanti anni fa.

I viaggiatori spesso visitano solo St Andrews e pochi si avventurano oltre la città per esplorare gli storici porti di pesca e le spiagge sabbiose che si snodano lungo la costa scoscesa dell’East Neuk.

Anstruther, uno scorcio suggestivo © Alessandra Carini e Ivan Balducci
Anstruther, uno scorcio suggestivo © Alessandra Carini e Ivan Balducci

Gli idilliaci villaggi costieri imbiancati a calce di Crail, Pittenweem, Anstruther, Elie, St Monans e Lower Largo mostrano cottage medievali, torri, pittoresche chiese con viste mozzafiato, vicoli acciottolati e porti di pietra circondati da gallerie d’arte, ristoranti e accoglienti pub.

Se ami il mare, i tramonti e la natura incontaminata ti innamorerai dell’East Neuk e dei suoi piccoli villaggi, come Crail che risale al XVI ed ha uno dei porti più belli della zona. C’è da perdersi tra le sue viuzze acciottolate di questo luogo rinomato tra gli amanti del pesce per i suoi molluschi. Vai al porto e gustane alcuni appena pescati, seduto a strapiombo verso l’azzurro del mare!

Crail, di fronte al mare © Alessandra Carini e Ivan Balducci
Crail, di fronte al mare © Alessandra Carini e Ivan Balducci

Anstruther ha un passato fortemente legato alla pesca e ancora oggi, passeggiando per il porto e le sue stradine, si respira il suo legame con i pescatori e le aringhe. Fermati per un momento ad ammirare dalla terraferma il faro eretto nel 1816 dal nonno di Robert Louis Stevenson, il famoso scrittore.

St Monans, il vecchio mulino a vento © Alessandra Carini e Ivan Balducci
St Monans, il vecchio mulino a vento © Alessandra Carini e Ivan Balducci

St Monans invece è un piccolo villaggio che si trova a 5 km a ovest da Anstruther, così suggestivo da averci rapito il cuore. Da non perdere l’ex mulino a vento, dal quale un tempo si estraeva il sale e l’idilliaco St Monans Kirk che sembra perdersi nel mare

Per finire questa breve carrellata sui villaggi di pescatori nell’East Neuk, ti parliamo di Elie e il suo piccolo faro bianco. In primavera è di una bellezza che riempie occhi e cuore e nasconde in ogni stradina un angolino accattivante. Rilassati e goditi la bellezza delle sue spiagge sabbiose, fino a Ruby Bay per regalarti un momento unico.

Articoli

Potrebbero interessarti anche

Itinerari

Mare e montagna, arte, vini e cibo. Il Veneto è una terra dalla bellezza inebriante. Iniziate il viaggio con questa top ten e fatevi guidare dalla nostra carta stradale.

Itinerari

Sempre più viaggiatori ne parlano, ma quanti lo esplorano lontano dalle rotte più battute? Ecco 10 esperienze da vivere in Piemonte. Si va dalla gioia per gli occhi a quella delle papille gustative, in compagnia della nostra carta stradale.