Lifestyle

Dieci grandi viaggi per dieci passioni diverse

Redazione

Redazione

Dimmi che cosa ami e ti dirò dove andare. Ecco 10 viaggi incredibili, sorprendenti e unici da vivere in giro per il mondo seguendo la propria passione. Cibo, sport, fotografia, cinema e molto altro. Con un’ottima premessa: le passioni, così come le esperienze, sono cumulabili!

Tigre del Bengala: lo scatto definitivo (ma che non sia l’ultimo!)
Tigre del Bengala: lo scatto definitivo (ma che non sia l’ultimo!)
Fotografia: la regina del Bengala

Una fotografia restituisce perfettamente l’essenza di un viaggio, quell’attimo fuggente che si cristallizza nel ricordo. Mettetevi alla prova nel Bengala, dove vive il più sfuggente (e temibile) dei grandi felini, la tigre. Soggetto da maneggiare con cura, accompagnati da guide esperte.

Cibo: tra i sapori di Lione

In un mondo che vive di contaminazioni fusion, andiamo a cercare la regina di tutte le mescolanze di sapori. Lione è la capitale della cucina francese, qui troverete il meglio, nato nel Cinquecento dall’incontro delle ricette toscane care a Caterina de’ Medici, divenuta regina di Francia andando in sposa a Enrico II, con gli ingredienti d’Oltralpe. Una salade lyonnaise sarà irresistibile: uovo in camicia, cipolle, fegato di pollo su foglie di lattuga e crostini di pane.

Cinema: omaggio a Tarantino

La tortuosa strada Cielo Drive, che accarezza le colline di Bel Air nella Contea di Los Angeles, è strepitosa per il panorama, ma sapere che Quentin Tarantino ha deciso di occuparsene nel suo 9° film, C’era una volta… ad Hollywood, ne fa un riferimento perfetto per i cinefili. Con tocco macabro, perché da queste parti la banda di Charles Manson uccise Sharon Tate nel 1969. E la bella moglie di Polanski è ovviamente protagonista del film, in un gioco post moderno à la Tarantino.

La Fornarina in un francobollo… paraguayano!
La Fornarina in un francobollo… paraguayano!
Pittore: alla corte di Raffaello

La Galleria Nazionale d’arte antica di Palazzo Barberini a Roma è uno scrigno di tesori, con capolavori pittorici che spaziano dal Duecento al Settecento. Il grande appuntamento, però, è con lei, la dama misteriosa ritratta (e amata) da Raffaello – il Divin Pittore di Urbino di cui ricorrono i 500 anni dalla morte nel 2020 – e passata alla storia col nome di Fornarina.

Moda: Tokyo sorprendente

Nel continuo gioco di contrasti che un viaggio a Tokyo mette in scena, fatto di alternanze repentine di modernità e tradizione, non può mancare una visita a Ginza. Questo è il quartiere della moda per eccellenza nella megalopoli. Vi troverete le grandi firme internazionali, proprio come a New York o a Milano, ma anche il meglio della tradizione giapponese.

Vino: tra i vigneti del Douro

La vostra curiosità in materia di vino sarà soddisfatta con una visita al Museo do Douro di Peso da Régua. La struttura che lo ospita ha un forte valore simbolico: fu eretto nel 1756 in occasione della fondazione della Companhia Geral da Agricultura das Vinhas do Alto Douro, che aveva il compito di sorvegliare la prima zona vitivinicola al mondo con denominazione di origine protetta. Il culmine del tour si ha con la visita al wine bar del museo, sul Tago.

Bicicletta: Sicilia mon amour

Il profumo della macchia mediterranea, il frinire delle cicale nei mesi estivi, i colori intensi del mare, le città costiere abitate dagli uomini e i templi cari agli dèi… sì, un giro della Sicilia in bicicletta ha tutte le carte in regola per regalare splendore. Sull’ottimo sito delle Ciclabili siciliane si trovano tutte le informazioni per organizzare il viaggio.

Livorno, il Fosso Reale
Livorno, il Fosso Reale
Barca: Livorno, tra le case e il mare

Sì, è vero, abbiamo pensato di puntare sull’insolito, ma anche sul facilmente realizzabile. Quindi nessuna crociera in Micronesia, almeno per questa volta, ma un bel giro in barca per i canali di Livorno. Lungo le vie d’acqua dei cosiddetti Fossi Medicei si fanno bellissime scoperte – come il meraviglioso Quartiere Venezia – cogliendo un volto insolito della città. Il tour dura circa un’ora, passando dal rione dell’Ovo Sodo, dal Fosso Reale e dal Mercato Centrale, per molti il più bello d’Europa.

Musica: un pomeriggio con Beethoven

A due secoli e mezzo dalla nascita (l’anniversario cade il 16 dicembre 2020) non si può restare indifferenti visitando la casa in cui visse il giovane Beethoven quando decise di trasferirsi a Vienna. In questa abitazione di Heiligenstadt, oltre a tanta musica immortale, scrisse anche a soli 32 anni la lettera che è ricordata come Testamento di Heiligenstadt: destinato ai fratelli, ma mai spedito, è un doloroso documento autobiografico ispirato dall’incipiente sordità.

Camminare: Maiorca, avventura nell'interno

Può sembrare strano mettersi a camminare per Maiorca, mentre tutti si godono la spiaggia, ma mezza giornata è sufficiente per un tête-à-tête con la natura. Seguendo il corso di un ruscello di montagna, raggiungete un eremo fondato dai monaci all’inizio dell’Ottocento. Oggi l’Eremo di Betlem è disabitato, ma trasmette una pace celestiale. La spiaggia di Colonia de Sant Pere, che si incontra al rientro, vi ricompenserà della fatica.

Articoli

Potrebbero interessarti anche

Lifestyle

Barcellona è una di quelle città che può essere tranquillamente letta come un libro. Un viaggio a Barcellona, infatti, può essere ispirato da molti elementi, come se fossero i capitoli di un'opera scritta da persone che adoriamo e che apprezziamo. Uno dei capitoli di questo ipotetico volume ispiratore è, senza dubbio, legato alla movida. Ora i tempi sono un po’ particolari, ma nulla ci vieta di sognare nuove partenze e, perché no, lasciarci ispirare da cocktail e mixology di alto livello per poter organizzare il nostro itinerario alla scoperta di Barça, come la chiamano i catalani.

Lifestyle

La grandezza di una città non si misura solo con i monumenti entrati nell’immaginario. Può essere raccontata anche attraverso gli occhi e le voci di personaggi iconici che l’hanno vissuta, a volte quasi subìta. Da questo punto di vista, Praga è madre e matrigna al tempo stesso.