Lifestyle

Mercato Centrale di Torino: un'ottima idea per mangiare qualcosa di buono e scoprire il profilo gastronomico della città

Rosy Cantarino

Rosy Cantarino

Andiamo a scoprire il Mercato Centrale di Torino, uno dei riferimenti per il cibo in una zona simbolo del capoluogo piemontese, il colorato e multietnico mercato di Porta Palazzo.

Il Mercato Centrale progettato da Massimiliano Fuksas
Il Mercato Centrale progettato da Massimiliano Fuksas

Una breve premessa storica va fatta: l'attuale mercato centrale sorge dove un tempo si trovavano le ghiacciaie, che ancora si vedono nell'area di scavo. Venivano utilizzate quando ancora i frigoriferi non erano stati inventati per tenere fresca la merce deperibile. Sono visitabili con visite guidate o durante gli eventi.

Le antiche ghiacciaie
Le antiche ghiacciaie
Perché fare un giro al mercato?

Uno dei posti che spesso consiglio di non perdere a chi viene a Torino è proprio il mercato di Porta Palazzo. A mio parere i mercati in generale sono luoghi che permettono di avvicinare il turista o il viaggiatore alla quotidianità. | profumi, i colori, le persone, ma anche i sapori ti permettono di scoprire la vera anima di città.

E allora ecco che ti ritrovi a passeggiare tra le bancarelle del mercato dei contadini, che tutte le mattine lasciano la campagna per raggiungere il mercato. Ma anche tra le colorate bancarelle della frutta e verdura o quelle dei casalinghi, dove si trova veramente qualunque cosa.

Le spettacoli strutture pensate da Fuksas | Credit Rosy Cantarino
Le spettacoli strutture pensate da Fuksas | Credit Rosy Cantarino
Un nuovo centro per la movida

Con l'inaugurazione del Mercato Centrale, avvenuta nell'aprile del 2019, la movida torinese ha trovato un nuovo centro. Anche per il turista venire qui è una bella occasione per fare un viaggio, oltre che nella storia, nel territorio con i suoi profumi e sapori. La struttura si sviluppa su più piani, ma la zona dove si trovano i ristoranti e le botteghe è al piano terra. Potete scegliere di acquistare i prodotti o di consumarli al momento.

Il pane di Porta Palazzo | Credit Rosy Cantarino
Il pane di Porta Palazzo | Credit Rosy Cantarino
Negozi e ristoranti del Mercato Centrale: i miei preferiti

Qualche esempio delle eccellenze che potete gustare? Eccole: i prodotti dell'orto di Cortilia, il pane di Porta palazzo e il Mulino, le macellerie con prodotti piemontesi e toscani. Per i palati più raffinati, c'è Davide Scabin e la sua cucina. Potete anche gustare eccellenze di altre regioni come le specialità siciliane di Carmelo Pannocchietti, il tramezzino di Stefano Callegari o l'hamburger di Chianina di Enrico Lagorio.

All'interno del Mercato Centrale di Torino
All'interno del Mercato Centrale di Torino
Uno spazio di aggregazione

Una delle cose più belle del Mercato Centrale è che qui, oltre alla varietà di cibo, che va dall'hamburger alla cucina gourmet, dalla pizza ai piatti di carne o pesce più elaborati, potete scegliere ciò che volete mangiare e poi consumarlo in uno dei tavoli all'interno del mercato. Se siete con amici che mangiano cose diverse dalle vostre, dopo aver ordinato potete tranquillamente sedere al loro tavolo. Una bella forma di aggregazione.

Info per la visita

Il Mercato Centrale si trova in Piazza della Repubblica a Torino ed è aperto 364 giorni all'anno, dal lunedì alla domenica, con orario 8-20. Al secondo piano del Mercato Centrale si trova uno spazio riservato a corsi ed eventi. Sul sito, trovate il cartellone aggiornato con le attività in programma.

Articoli

Potrebbero interessarti anche

Lifestyle

Budapest è nota per la sua spiccata personalità. Ma quali sono le esperienze da non perdere per coglierla subito, già al primo viaggio? Ve le sveliamo in questo articolo, tra dolce vita, passione e atmosfere incantate.

Lifestyle

Arte, letteratura, atmosfere romantiche. E il cibo? Non penserete di venire a Lisbona e di rinunciare ai piatti deliziosi della città? Con questo articolo vi metteremo l’acquolina in bocca e vi impediremo di correre il rischio!