Natura e spiagge

5 esperienze per donne che amano camminare tra silenzio e natura

Selene Scinicariello

Selene Scinicariello

Ogni tanto c’è bisogno di staccare, di lasciarsi alle spalle il lavoro e la quotidianità per fare una full immersion nella natura e ritrovare il piacere di ascoltare la voce dei boschi, di sentire il profumo dell’erba fresca e di avvertire il sapore dell’aria pulita che dal naso arriva alla bocca. Sole o in compagnia di un’amica, del proprio cane, dei figli o del partner: le 5 esperienze che sto per consigliarvi tra l'Italia e la Slovenia possono essere vissute in solitaria o condivise con le persone a cui tenete.

Lo splendido Lago di Tovel
Lo splendido Lago di Tovel
1 - Laghi ad alta quota in Val di Non

Se c’è una regione verde in Italia, quella è certamente il Trentino – Alto Adige. Il mio consiglio è quello di raggiungere la Val di Non, terra di mele e di formaggi, per conoscerne gli splendidi laghi. Dall’alta quota fino al fondo valle, infatti, gli specchi d’acqua sono una costante di questo territorio.

Se amate passeggiare in mezzo alla natura, sono certa che vi piacerà ancor di più farlo ammirando i riflessi delle montagne che si specchiano sulla superficie dei laghi. Il giro del lago di Tovel è certamente una delle passeggiate più affascinanti che possiate fare, ma se avete un po’ più di forza nelle gambe, vi consiglio di incamminarvi lungo il sentiero delle Glare per raggiungerlo attraverso un paesaggio quasi lunare. Questa zona detritica formatasi a seguito di una frana vi catapulterà in uno scenario da film fantascientifico. 

A proposito di paesaggi suggestivi, vi suggerisco di raggiungere il Lago Smeraldo che è collegato al centro di Fondo attraverso la Passeggiata del Burrone, un itinerario tra i canyon del Rio Sass.

Se, invece, amate pagaiare, potrete lasciare per poco i sentieri di terra battuta per noleggiare un kayak o una canoa e percorrere il canyon del Rio Novella sul Lago di Santa Giustina. Infine, il Lago di Tret vi attende dopo una bella passeggiata per accogliervi in un luogo incontaminato lontano da ogni rumore artificiale.

A spasso per le Cinque Terre
A spasso per le Cinque Terre
2 - Tra muretti a secco e vigneti alle Cinque Terre

Per donne un po’ meno avventurose, ma decisamente romantiche, c’è un luogo in Liguria dove fare una passeggiata significa camminare sospese tra cielo e mare. Si tratta del sentiero che collega Corniglia, Volastra e Manarola.

Il percorso si snoda tra gli antichi muretti a secco in parte ancora coltivati a vigna che si affacciano a strapiombo sul limpido e a volte agitato Mar Ligure. Un paesaggio da sogno, unico in Italia, che a ogni passo vi regalerà vedute da cartolina, folate di vento che profumano di erbe aromatiche ed esclamazioni cariche di meraviglia quando vedrete spuntare da dietro la roccia i piccoli borghi colorati delle Cinque Terre.

Dopo la camminata non dimenticate di sedervi per un bicchiere di vino locale: un Cinque Terre DOC o, perché no, uno del dolce, ma sapido Sciacchetrà. A ogni sorso ritroverete la passione di chi lavora queste terre affacciate sul mare lontane da ogni tipo di comodità: dure, irte, spigolose e spesso battute da vento e sale, ma capaci di stupire con dolcezza e calore chi sa riempirsi gli occhi di bellezza.

Sul Monte Circeo
Sul Monte Circeo
3 - Passeggiate tra i monti vista mare in provincia di Latina

Scendiamo verso Sud per raggiungere il Basso Lazio. Lasciando da parte, almeno per il momento, le morbide spiagge sabbiose, andiamo alla scoperta di alcune piacevoli passeggiate tra montagne e promontori affacciati sul mare. Nei pressi di Sabaudia, ad esempio, c’è il Parco Nazionale del Circeo dove potrete incamminarvi su percorsi più o meno difficili a seconda della vostra abilità di camminatrici.

Se vorrete potrete immergervi nei boschi del promontorio, ma se amate il mare allora vi consiglio di dedicarvi alla piacevole passeggiata che dal centro di San Felice conduce fino al Faro di Capo Circeo.

Le suggestioni di questa terra di miti e leggende si faranno sentire in ogni caso: sia nei sussurri che provengono dal bosco, sia dai sibili che vi raggiungeranno partendo dalle numerose grotte costiere.

Non lontano da Sabaudia c’è la splendida Gaeta. Anche qui, salendo sul Monte Orlando, potrete incamminarvi lungo piacevoli passeggiate vista mare. Tra antiche polveriere e falesie a strapiombo sul mare, si erge inoltre l’austero Santuario della Montagna Spaccata che merita una sosta di silenzio e meditazione.

Infine, salendo in alto, sul Monte Redentore alle spalle di Formia, c’è quello che può essere considerato uno dei trekking più belli del Lazio. Si tratta di un cammino a tratti un po’ stancante che ti regalerà, però, la migliore vista sul Golfo di Gaeta che possiate immaginare.

Matera, la chiesa rupestre Santa Maria de Idris
Matera, la chiesa rupestre Santa Maria de Idris
4 - Nel silenzio tra le chiese rupestri di Matera

Matera è un luogo suggestivo e a tratti quasi magico. I Sassi conservano al loro interno una forza e un misticismo inspiegabili dalle semplici parole. Qui ogni pietra sa parlare e raccontare di un passato mai del tutto scomparso.

Se pensate che questa sia una prerogativa del centro storico della città lucana, vi sbagliate, perché una delle emozioni più potenti in assoluto la potrete provare incamminandovi lungo uno dei sentieri del Parco Archeologico Storico Naturale delle Chiese Rupestri del Materano.

Il Sentiero Belvedere, ad esempio, vi condurrà tra profumi di piante e di fiori ormai dimenticati e tra antiche chiese scavate nella roccia che narrano una storia che risale a millenni fa. Passo dopo passo, tra il canto dei falchi grillai e quello del vento che sfiora l’erba, potrete lasciarvi andare al vostro ritmo mentre di fianco, in lontananza, scorre il bellissimo panorama dei Sassi di Matera.

La cascata di Kozjak nella Valle dell'Isonzo
La cascata di Kozjak nella Valle dell'Isonzo
5 - Itinerari per la Pace nella Valle dell’Isonzo in Slovenia

Infine, ho ancora per voi un ultimo consiglio. La Slovenia, terra verde per eccellenza, è una meta perfetta per chi desidera trascorrere qualche tempo a stretto contatto con la natura. Tra le tante destinazioni che questo Paese mette a disposizione ce n’è una in particolare che ho trovato semplicemente incantevole: la Valle dell’Isonzo.

Qui, dove scorre impetuosa la Soča (è questo il nome sloveno del fiume) tingendosi di sfumature turchesi e smeraldo, potrete non solo immergervi in una natura ancora autentica e incontaminata, ma potrete farlo ritrovando un pezzo importante della nostra Storia, quello che riguarda la Prima Guerra Mondiale. È qui, infatti, che si sviluppa parte del Sentiero della Pace.

Il percorso a tappe è lungo 230 km e si sviluppa tra musei all'aperto, monumenti e cimiteri, ma anche tra boschi, vallate e crinali di montagna. Scegliere di percorrerne anche solo una parte è un’ottima occasione per conoscere un territorio dove la natura è ancora la protagonista e nel mentre riflettere sull’importanza della Pace.

Articoli

Potrebbero interessarti anche

Natura e spiagge

La Croazia non ha solo magnifiche spiagge e città intriganti. La natura qui è stata particolarmente generosa, come si capisce subito visitando uno di questi fantastici parchi segnalati nella nostra guida.

Natura e spiagge

Il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise è una vera e propria chicca per gli amanti della bici e del trekking. In questo articolo vi racconto un giro di circa 100 km di soddisfazione pura.