Idee di viaggio

I passi di montagna più spettacolari

Se non vorrete percorrerli sudando in sella a un bici vi capiremo: questi meravigliosi passi di montagna regalano emozioni anche al più pigro degli automobilisti. 

Verso il passo dello Stelvio
Verso il passo dello Stelvio
Il mitico serpente dello Stelvio

L'appuntamento è tra la Valtellina e la Valvenosta. Si sale a 2.758 metri, per il valico automobilistico più alto d'Italia. Se si parta da Bormio, bisogna essere pronti ad affrontare 36 tornanti. Vi sembrano troppi? Pensate se doveste pedalare in sella a una bicicletta!

Gran Sanbernardo: la cima guadagnata
Gran Sanbernardo: la cima guadagnata
Gran Sanbernardo, la cima guadagnata

Da qui sono passati Annibale e Napoleone, quindi non stupitevi se vi sentirete un po' in soggezione - anche se alcuni storici mettono in dubbio il riferimento al generale cartaginese. La salita è impervia e porta dalla Valle d'Aosta alla Svizzera, con sosta d'obbligo (e meritatissima]) al passo e al museo dell'Hospice du Grand-Saint-Bernard, per conoscere la storia di questi luoghi e dei celebri cani simbolo del soccorso
alpino.

Croazia: tra mare e montagna
Croazia: tra mare e montagna
Croazia: meraviglioso incontro tra mare e montagna

La Croazia non ha montagne altissime, ma chi l'ha detto che bisogna essere dei giganti per regalare emozioni? La cima più alta delle Alpi Bedie, il monte Vaganski, supera di poco i 1700 metri. Il territorio di montagna è comunque esteso e perfetto per l'escursionismo. Il Velebit, la più estesa catena montuosa della Croazia (lunga 145 km) comprende due parchi nazionali, quello di Paklenica e quello del Velebit Settentrionale. Per chi ama la natura sono luoghi splendidi e bene ha fatto l'Unesco a tutelarli.

Pirenei: un passaggio spirituale
Pirenei: un passaggio spirituale
Pirenei: un riferimento spirituale

Forse non sarà il più spettacolare in assoluto, ma ha un valore spirituale da non sottovalutare. Sì, perché dal Passo del Somport ha inizio il Camino Aragonés, uno dei rami del Cammino di Santigo de Compostela, nonché variante al Camino Francès, con il quale si unisce a Puente la Reina. Ci troviamo tra Francia e Spagna, a 1632 metri di quota. Godetevi il panorama, perché seguendo la conchiglia fino a Santiago dovrete percorrere a piedi circa 800 km.

Col du Tourmalet: mito del Tour de France
Col du Tourmalet: mito del Tour de France
Col du Tourmalet, mito del Tour de France

Ancora a proposito di grandi personaggi: Coppi, Bartali e Merckx sono solo i più celebri tra i mostri sacri del ciclismo che hanno legato il loro nome a questo superbo passo dei Pirenei francesi protagonista di infinite gesta del Tour de France. Che affrontiate il Col du Tourmalet in auto, moto o bicicletta, dovrete essere pronti a superare 28 km di ascesa mozzafiato (soprattutto in bicicletta). La vista arrivati in cima al colle è spettacolare: ci si trova a poco più di 2.100 metri sul mare, ma sembra di toccare il cielo con un dito.

Articoli

Potrebbero interessarti anche

Idee di viaggio

Un viaggio in Giordania è un'incursione nella storia dell'uomo, un'immersione nelle tradizioni e nelle religioni più antiche. È un incontro ravvicinato con la natura, tra monti, ampie vallate e il deserto. Vi sembrerà di essere catapultati su un altro pianeta. Un pianeta caldo, fatto di sabbia dalle mille sfumature di rosso e rocce dalle forme più diverse. Ecco le sette esperienze che vi consiglio di non perdere.

Idee di viaggio

Cartina alla mano, una manciata di giorni a disposizione, la ricerca di luoghi alternativi al mare e la curiosità di scoprire un’area del Lazio al confine tra Umbria e Toscana. Cosa si ottiene? Un itinerario a misura di camper, costruito attorno al Lago di Bolsena, fra nuotate e visite a borghi di interesse storico.