Idee di viaggio

Isola di Rodi: la meta ideale per le vacanze estive

L'isola di Rodi è una delle più frizzanti della Grecia. Un mix di storia, mare blu cobalto e una cucina deliziosa regalano ai visitatori giorni intensi e indimenticabili. Ecco perchè potrebbe essere la meta ideale delle vostre prossime vacanze estive.

La città vecchia di Rodi

Il capoluogo dell'isola è la città di Rodi, divisa tra parte moderna e città vecchia. Varcare le porte d'ingresso che si aprono nelle mura significa in qualche modo tornare al medioevo. Nel quartiere dei Cavalieri si trova il Palazzo del Gran Maestro, in cui ha sede il museo della città. Da non perdere, inoltre, il Museo archeologico e il Museo di Arte Bizantina. Ma la storia di Rodi non ha lasciato testimonianze soltanto tra le sue mura e nei quartieri vecchi: al porto di Mandraki si trova infatti la Fortezza di San Nicola. I simboli di Rodi, le statue di Elafos ed Elafina, il cervo e la cerva, sono collocate dove, secondo la leggenda, si trovava il Colosso.

L'imponenza del Palazzo del Gran Maestro. Credits Vladimir Zhoga / Shutterstock
L'imponenza del Palazzo del Gran Maestro. Credits Vladimir Zhoga / Shutterstock
Capo Prassonissi, per gli amanti dello sport

Capo Prassonissi è situato a sud, all'estremo opposto dell'isola rispetto al capoluogo. È il posto ideale per gli amanti della van life e degli sport acquatici, come kitesurf e windsurf. I giovani giungono da tutta Europa con la loro attrezzatura per sfruttare il vento costante e le onde che increspano il mare. Una curiosità: in estate una lingua di sabbia emerge dall'acqua e collega l'isola di Rodi con l'isola di Prassonissi, separando il Mar di Levante dal Mar Egeo.

Prassonissi. Credits Oleg_P / Shutterstock
Prassonissi. Credits Oleg_P / Shutterstock
Le spiagge di Rodi

Per coloro che desiderano una vacanza a base di spiagge e mare, a Rodi c'è solo l'imbarazzo della scelta. Oltre a Capo Prassonissi ci sono molte belle spiagge, alcune attrezzate con ombrelloni e lettini a prezzi convenienti. La spiaggia più nota di Rodi è la Anthony Quinn Bay. L'attore rimase ammaliato da tanta bellezza e acquistò qui dei terreni: la spiaggia di Vagies fu ribattezzata in suo onore. Segnaliamo inoltre Kalithea, a 7 km dal capoluogo, la spiaggia di Lindos, quella di Gennadi per gli amanti dello snorkelling e Tsambika per chi viaggia coi bambini.

L'incanto della Anthony Quinn Bay. Credits ian woolcock / Shutterstock
L'incanto della Anthony Quinn Bay. Credits ian woolcock / Shutterstock
Lindos, l'antico capoluogo

Lindos si trova 50 chilometri a sud di Rodi, sul lato orientale dell'isola, ed è conosciuta come la città bianca per il colore delle sue case. Adagiata sul costone roccioso dell'omonima baia, è dominata dall'Acropoli, raggiugibile attraverso un ripido percorso a piedi oppure a dorso d'asino. Qui è possibile visitare il Tempio di Atena Lindia e il Castello. Il fascino della città si apprezza appieno tra le sue vie: girovagare senza meta tra strade strette e acciottolate è il modo migliore per scoprirla.

L'acropoli e il villaggio di Lindos. Credits ladybug10 / Shutterstock
L'acropoli e il villaggio di Lindos. Credits ladybug10 / Shutterstock
La cucina greca

La Grecia è uno dei paesi europei in cui si mangia meglio: qui la cucina mediterranea è esaltata in una delle sue massime espressioni. Durante la vostra vacanza a Rodi non mancate di assaggiare la moussakà, simile per forma (non per composizione) alla parmigiana, e la gemistà, verdure ripiene di carne. Da provare anche l'insalata greca, o horiatiki, e i souvlaki, degli spiedini a base di carne e verdura. E come dolce le loukoumades, delle frittelle ricoperte di miele e cannella: una vera leccornia!

Articoli

Potrebbero interessarti anche

Idee di viaggio

La penisola nella Penisola. Il promontorio dell’Argentario è un tesoro (lo dice il nome stesso) troppo spesso sottovalutato. Il suo mare si fa apprezzare sotto mille aspetti diversi: baie nascoste, spiagge sabbiose, insenature di sassi, maestose scogliere, acqua cristallina. I suoi borghi, da Porto Santo Stefano a Porto Ercole, colorano le calde serate estive. Ma anche le strade panoramiche, le tracce della dominazione spagnola, la riserva naturale della Feniglia… Insomma: in questo angolo di paradiso tra Lazio e Toscana c’è un tesoro da scoprire. O riscoprire.

Idee di viaggio

Si narra che le isole dell'Arcipelago Toscano siano le perle della collana indossata da Afrodite, spezzatasi quando la dea della bellezza emerse dalle acque e le sparse nel blu del mar Tirreno. L'Isola d'Elba è la più grande di queste perle e delle isole minori del nostro paese. Tuttavia, è ancora (fortunatamente) appartata e lontana dal trambusto e e dagli eccessi turistici della terraferma.