Idee di viaggio

Le città d'Italia molto ingiustamente trascurate dai turisti

Redazione

Redazione

Lo sappiamo, in Italia esistono tante città bellissime e non celebrate come meritano. Diciamo allora che questo articolo è soprattutto un esercizio di stile, per imparare a riconoscere ogni giorno la bellezza del Paese in cui viviamo. Con un'ulteriore premessa, che è quasi un invito per il viaggiatore curioso e attento: questo elenco può continuare, quasi all'infinito.

Feltre, suggestioni del Medioevo
Feltre, suggestioni del Medioevo
Feltre, eleganza veneta

A occidente del Piave e alle pendici delle Dolomiti: sarebbero già due ottimi motivi per venire a Feltre. L'antica urbanistica è grandiosa: prendete Piazza Maggiore, la Chiesa dei Santi Rocco e Sebastiano e il Castello di Alboino sullo sfondo: incantatevi di suggestioni del passato.

Atessa, arroccato borgo

Remota, lassù nella comunità montana Valsangro nella provincia di Chieti in Abruzzo, Atessa è la classica perla nascosta che si svela solo a chi è desideroso di raggiungerla. Anche i bambini la adoreranno, soprattutto dopo che avrete raccontato loro la leggenda di San Leucio e dell'enorme drago ucciso dal coraggio del sant'uomo.

Biella, salita al Piazzo sotto la neve
Biella, salita al Piazzo sotto la neve
Biella: non solo lana

Tutti vengono qui quasi esclusivamente per l'eccellenza della produzione laniera. Invece Biella è una città da amare in sé e per sé. Per esempio salendo in funicolare al Piazzo e ammirando i bei palazzi patrizi, come Palazzo La Marmora, che si incontrano lassù.

Panorama di Enna Alta
Panorama di Enna Alta
Enna, l'inespugnabile

Per gli antichi romani era la ‘città inespugnabile’, perché la sua posizione la rendeva perfetta alla difesa. Per i siciliani è l'ombelico della Sicilia, perché si trova al centro dell'isola. Venite ad ammirare la mole imponente del Castello di Lombardia e della Torre Pisana [proprio, così, avete capito bene) e avrete subito un'idea immediata di quanta storia sia passata di qui. E continuerà a passare.

Stilo vecchio, aspettando l'alba

La Calabria abbonda di borghi, uno più remoto e più bello dell'altro. Noi amiamo particolarmente la deliziosa Stilo, in provincia di Reggio Calabria. Qui nacque il filosofo Tommaso Campanella (1568-1639), animato da profondo spirito utopico e autore del celebre libello La città del Sole. Arrivate qui dopo aver attraversato la selva di Serra San Bruno e godetevi lo spettacolo del sorgere del sole.

Mirandola, il castello dei Pico
Mirandola, il castello dei Pico
Mirandola, che memorie!

Pur con tutte le gemme dell'Emilia-Romagna, Mirandola non ha timori reverenziali. Non le mancano gli assi nella manica: c'è la Rocca, bellissima e inespugnabile, e poi c'è l'aver dato i Natali a uno dei più celebrati geni del Rinascimento, quel Giovanni Pico della Mirandola esperto di magia, filosofia, dotato di memoria prodigiosa e tristemente ucciso dall'arsenico a Firenze, poco più che trentenne.

Pistoia, Piazza Farinata degli Uberti
Pistoia, Piazza Farinata degli Uberti
Empoli, ode a Farinata

Empoli ha avuto una sola sfortuna: trovarsi in una regione traboccante di storia, arte e bellezza. Questo centro in provincia di Firenze è però ben più strategico di quanto si pensi. Se Firenze sopravvive come la conosciamo oggi, il merito è anche di un episodio che si svolse qui e che ebbe per protagonista il grande Farinata degli Uberti. Sconfitti i fiorentini nella battaglia di Montaperti, infatti, Farinata (che era di nobile famiglia fiorentina) riuscì a convincere i Pisani vittoriosi a non radere al suolo Firenze. Una bellissima piazza gli è oggi dedicata.

Isernia, la Fontana Fraterna
Isernia, la Fontana Fraterna
Isernia: un grande futuro alle spalle

Dura sorte, quella di Isernia. Piazzata in mezzo allo Stivale, quasi equidistante tra Tirreno e Adriatico (il che potrebbe anche essere un vantaggio), è capoluogo di provincia di una regione che ha tutto da conquistare in termini di visibilità turistica. Eppure è bellissima: la sua Fontana Fraterna è annoverata dalla Treccani tra le più belle d'Italia. E se cercate un personaggio storico legato al luogo, anche se avvolto da un'aura nera, vi trovate quel papa Celestino V colpevole per Dante di aver fatto ‘per viltade il gran rifiuto".

Articoli

Potrebbero interessarti anche

Idee di viaggio

Il Cilento, patria della dieta mediterranea, terra luminosa e piena di sole con una natura selvaggia, siti archeologici, artistici ed ottimo cibo: sarà questo incredibile mix che le fa detenere il segreto di una vita lunga e serena? Che sia sulla costa o nell’entroterra, il Cilento è un luogo che ha tanto da offrire ai suoi visitatori e che li farà tornare a casa con meno stress e tanta bellezza negli occhi. Ecco quindi le perle di questa terra da includere assolutamente nel vostro itinerario.

Idee di viaggio

La Calabria fa restare a bocca aperta, non solo per il sapore piccante dei suoi peperoncini! Sarà soprattutto la sua bellezza a colpire i vostri sensi. Tra spiagge, cibo e meraviglie naturali, ecco la nostra top list delle esperienze da non perdere.