Idee di viaggio

Londra, che cosa vedere? 10 esperienze di viaggio che fanno la differenza.

Redazione

Redazione

Londra è così grande e piena di stimoli che a volte non si sa da dove cominciare, soprattutto se il tempo per la visita è limitato. Ecco 10 esperienze che valgono il viaggio e rispondo alla domanda su che cosa vedere nella megalopoli in modo esauriente e personale.

The Houses of Parliament
The Houses of Parliament
Un giro in Parlamento

Il cuore della democrazia in pieno centro: partecipare a una visita al Palazzo di Westminster, conosciuto anche come Houses of Parliament, è un'esperienza che non si dimentica. La “madre di tutti i parlamenti” campeggia su miriadi di cartoline, sottobicchieri e calamite da frigo. Eppure è emozionante vedere dal vivo il capolavoro neogotico tardovittoriano di Charles Barry, con la sua foresta di guglie e torrette. L’imponente Westminster Hall, con il soffitto di travi a sbalzo in rovere, è l’unica parte sopravvissuta del medievale Palace of Westminster. La torre, intitolata alla regina Elisabetta per il sessantesimo anniversario della sua salita al trono, è il simbolo di Londra, e la famosa campana che pesa 13 tonnellate suona ogni ora da oltre 150 anni.

Un viaggio nel tempo

Curiosi di conoscere i gusti per lo shopping dei londinesi al tempo della regina Vittoria? Al Museum of London potrete scoprirlo passeggiando lungo una via di negozi dell’epoca. Questa è veramente una macchina del tempo: scoprite lo street food che andava di moda nel Medioevo, godetevi un Pleasure Garden oppure passeggiate in una strada di negozi di epoca vittoriana tra parrucchieri, latrine e pub. Da non dimenticare: la carrozza dorata del borgomastro. Dopo le testimonianze storiche e le esperienze multimediali non resta che ammirare all’esterno alcuni resti delle mura cittadine.

St. Paul dalla Tate Modern
St. Paul dalla Tate Modern
Un panorama low budget

Gratis: dall’ultimo piano del nuovo edificio della Tate Modern, oltre a godere della bellezza dell’arte avrete una vista da urlo. Stella del firmamento museale londinese, la Tate Modern è il museo di arte contemporanea più grande del mondo. Da quando l’enorme edificio in mattoni sul Tamigi è stato aperto nel 2000, il museo ha richiamato l’attenzione con le installazioni e i progetti nella sala delle turbine, ideati da artisti come Anish Kapoor, Louise Bourgeois e Ai Weiwei. Gli architetti svizzeri Herzog & de Meuron, che progettarono la conversione della centrale elettrica in passato, si sono occupati anche del nuovo ampliamento a forma di piramide Switch House.

Shopping senza stress

Volete evitare la confusione di Oxford Street? Scegliete l’East End, in direzione di Shoreditch, e lasciatevi ispirare dallo straordinario mix di Redchurch Street e Cheshire Street: lì troverete boutique di noti marchi, etichette indiane e pezzi originali.

L'apertura del Tower Bridge
L'apertura del Tower Bridge
In alto sul Tamigi

Guardare il fiume che scorre dal pavimento in vetro della passerella pedonale del Tower Bridge potrebbe darvi il brivido del vuoto. Ancora più particolare è l’apertura del ponte che si solleva in due tronconi permettendo il passaggio di una barca. Il ponte con le due torri neogotiche (ultimato nel 1894) è, con il Big Ben, il simbolo di Londra. La Tower Bridge Exhibition conduce nella sala macchine d’epoca vittoriana dove sono visibili i motori a vapore originali.

La statua di Peter Pan ad Hyde Park
La statua di Peter Pan ad Hyde Park
Una pausa al Parco per incontrare Peter Pan

The Orangery è un baretto molto carino immerso nel verde dei Kensington Gardens. Un buon posto per il rito dell’afternoon tea o per sorseggiare un bicchierino di Pimm’s, il drink inglese dell’estate, dopo una camminata nel parco. Non lontano da dove i Kensington Gardens si uniscono all'immenso Hyde Park, rendete omaggio alla statua di Peter Pan. Il fanciullo che si rifiuta di crescere è rappresentato con il suo flauto, circondato da topolini e scoiattoli. J.M. Barrie, il creatore del personaggio, ordinò la scultura a George Frampton, che la realizzò nel 1912. 

British Museum: un tempio delle civiltà

Conosciuto in tutto il mondo, questo prezioso archivio delle civiltà della terra è la meta turistica più visitata di Londra. L’edificio in stile neoclassico (Greek Revival) è stato di recente arricchito dalla splendida copertura in vetro della Great Court, progettata da Norman Foster. Al centro di quella che è ora la più grande corte interna coperta d’Europa si trova la celebre sala di lettura circolare in cui Karl Marx scrisse Il Capitale. Viste le dimensioni colossali del museo, conviene concentrarsi sui suoi tesori più preziosi: la nave funeraria di Sutton-Hoo ritenuta sepolcro del capoclan anglosassone Redwald (VII secolo), gli scacchi di Lewis (XII secolo), la mummia dell’Uomo di Lindow, la Stele di Rosetta rinvenuta in Egitto che permise di decifrare i geroglifici. L'elenco, come sapete, potrebbe essere ancora molto lungo.

L'atrio della National Gallery a Londra
L'atrio della National Gallery a Londra
National Gallery

L’imponente struttura è stata completata nel 1838 con il porticato che si affaccia su Trafalgar Square. Si tratta di una delle pinacoteche più importanti d’Europa, la cui collezione copre un periodo compreso tra il 1250 e il 1900. Tra i capolavori da non perdere: Il ritratto dei coniugi Arnolfini di Jan Van Eyck, Il carro da fieno di John Constable e la Pala Ansidei di Raffaello (1507-08).

Cattedrale di St. Paul

È dall’anno 604 che in questo punto sorge una chiesa dedicata a San Paolo, e quando nel 1666 le fiamme distrussero l’enorme edificio gotico dell’Old St Paul’s, precursore della cattedrale odierna, ebbe inizio la costruzione del capolavoro di Christopher Wren. L’opera fu terminata nel 1711, sotto la regina Anna, la cui statua si erge, curiosamente di spalle, davanti alla maestosa facciata ovest fiancheggiata da torri barocche. Durante gli attacchi aerei della seconda guerra mondiale la sua grande cupola ricoperta di piombo divenne un simbolo della determinazione e della resistenza dei londinesi. 

L'esterno del Sir John Soane's Museum
L'esterno del Sir John Soane's Museum
Sir John Soane's Museum

Immaginate una casa privata dai corridoi scricchiolanti, colma fino al soffitto di statue, quadri, medaglie e curiosità varie. Questo scrigno di tesori è il risultato della passione collezionistica di Sir John Soane (1753-1837), figlio di un muratore, nonché l’architetto che progettò la Bank of England. Soane dispose che la collezione rimanesse intatta anche dopo la sua morte. Tuttavia, i curatori non sempre hanno adempiuto a questo desiderio. Oggi, dopo i lunghi lavori di rinnovamento, molti degli spazi hanno riconquistato la bellezza originale ed è possibile ammirare la camera da letto e il bagno di Soane, oltre ai modellini nello studio dell’architetto.

Articoli

Potrebbero interessarti anche

Idee di viaggio

C’è un luogo a sud di Roma dove mare e terra si intrecciano con il mito e scenari mozzafiato regnano in ogni angolo. È la Riviera di Ulisse, il tratto di costa laziale che si estende tra Latina e Minturno abbracciando acqua cristallina, borghi e tradizioni millenarie.

Idee di viaggio

Selvagge scogliere a picco sull’oceano alternate a spiagge vulcaniche battute dal vento. Villaggi di pescatori, cascate, labirinti di grotte sotterranee.