Idee di viaggio

Rotterdam street art: viaggio alla scoperta di murales, sculture e installazioni

Sabrina Grassagliata

Dimenticate per un istante canali, tulipani e mulini a vento. Rotterdam è diversa dall’Olanda da cartolina che avete sempre immaginato: sia per lo skyline in continua evoluzione e i grattacieli progettati da celebri archistar; sia per i murales, le sculture e le installazioni che tappezzano la città. Una realtà giovane e dinamica, cosmopolita e colorata, artisticamente all’avanguardia. Scopriamola insieme!

Rotterdam Skyline © Finalmente Venerdì
Rotterdam Skyline © Finalmente Venerdì
Murales a perdita d'occhio

Seconda città dei Paesi Bassi e capitale olandese dell’architettura, Rotterdam è una metropoli in fermento con un panorama culturale vivace e innovativo, che vanta numerosi murales sparsi per la città; vere e proprie opere d’arte realizzate da artisti locali che si fondono perfettamente con i Landmark del territorio, lanciano messaggi di speranza alle nuove generazioni e invitano i passanti a interagire con le stesse scattando foto da postare sui social. Caso emblematico è il ciclo di graffiti “Rotterdam Make it Happen” commissionato nel 2014 dal Consiglio Cittadino.

Street Art Tour Rotterdam © Finalmente Venerdì
Street Art Tour Rotterdam © Finalmente Venerdì
Street Art Museum Rotterdam

Lo Street Art Museum è il primo museo open-air dell’arte muraria. Un progetto innovativo nato dall’idea di un gruppo di artisti locali, che accompagna il visitatore lungo un percorso di 8 km disseminato di murales. I visitatori possono decidere di partecipare a una visita guidata di 3 ore - i tour si tengono solo nel weekend e costano 15,00 € a persona - o scaricare la app ReWriters al costo di 0,99 € e farlo in completa autonomia. Le opere sono una cinquantina e lo Smartphone si trasforma in comoda audio guida che racconta la storia del murale e dell’artista che l’ha realizzato.

Capolavori d'arte urbana

A Rotterdam murales dalle dimensioni e i colori più disparati convivono al fianco di sculture e installazioni. Sono oltre 1.000 le opere sparse per la città e i suoi quartieri, ma le più conosciute sono soprattutto due: Santa Claus di Paul McCarthy e Sylvette di Pablo Picasso. Il primo è un enorme Babbo Natale in bronzo che provocatoriamente tiene in mano un sex toy più che un semplice albero; il secondo una scultura-disegnata nei pressi del Museo Boijmans Van Beuningen, realizzata dal pittore spagnolo nel 1970 per rendere omaggio a una delle sue muse.

Markthal Murales © Finalmente Venerdì
Markthal Murales © Finalmente Venerdì
Markthal Rotterdam, la Cappella Sistina d’Olanda

Il Markthal Rotterdam è il primo mercato coperto d’Olanda, ma non solo questo. All’interno infatti, oltre a banchi alimentari, negozi locali e ristoranti che propongono piatti e ingredienti freschi provenienti da ogni parte del globo, clienti e curiosi possono trovare il più grande murale della città. Un’opera d’arte di 11.000 mq posizionata sul soffitto dell’edificio, che raffigura con colori sgargianti la cornucopia dell’abbondanza - Horn of Plenty - e che per le imponenti dimensioni è stata soprannominata la Cappella Sistina d’Olanda.

Neon Rotterdam © Finalmente Venerdì
Neon Rotterdam © Finalmente Venerdì
Neon e insegne luminose

Rotterdam è una città futuristica in cui è facile perdersi, piacevolmente stupiti dalle forme inusuali degli edifici, i colori dei graffiti, i messaggi lanciati da neon e insegne luminose che campeggiano sulle pareti di palazzi e strade. Una su tutte Witte de Withstraat: la strada hipster della città che pullula di bar, locali, ristoranti, negozi di design e scritte che di sera s’illuminano.

Articoli

Potrebbero interessarti anche

Idee di viaggio

In questo articolo, tante idee di viaggio in cui rispecchiarsi. Tante città da scegliere in base alla propria idea di sé. Con la possibilità, sempre a portata di mano, di scoprire nuove frontiere, perché non è vero che se sei un'inguaribile romantica devi scegliere per forza Parigi e per un 'great escape' non occorre sempre uscire dai confini dell'Europa.

Idee di viaggio

Meta ideale da esplorare durante un weekend o come tappa di un itinerario più ampio alla scoperta del Veneto, Padova è una città vivace e sorprendente sotto molti aspetti. Ricca di monumenti e di edifici storici tra i più belli di tutto il nord Italia, la “città di Sant’Antonio” custodisce alcuni degli esempi meglio conservati dell’arte trecentesca, tra cui spicca il celebre ciclo di affreschi che Giotto realizzò nella Cappella degli Scrovegni a partire dal 1303. Certamente meno turistica di altre mete venete, Padova è famosa anche per la sua iconica piazza circolare e poco altro.