Idee di viaggio

Marche: quattro grandi passioni da vivere in viaggio

Alessandra Carini

Borghi marinari, piccoli villaggi persi nel tempo, campagne assopite sotto il sole, valli dal verde lussureggiante, laghi dai colori caraibici, città d’arte e borghi tra i più belli d’Italia. Ecco ottime passioni per chi sceglie di visitare le Marche.

Il Conero dalla Spiaggiola di Numana
Il Conero dalla Spiaggiola di Numana
Il grande richiamo del mare

Se è il mare a farti battere il cuore, nelle Marche trovi alcune delle spiagge più belle d’Italia e caratteristici borghi marinari tutti da vivere. Numana, bandiera blu d’Europa, offre un mix tra splendide spiagge, cultura e ottimo cibo. Situata all’interno del Parco del Conero, si divide in Numana Alta e Bassa. Alcune tra le spiagge più belle sono a nord, nascoste tra le insenature e a ridosso della montagna. Da non perdere: la spiaggiola, la spiaggia del frate e la spiaggia di Numana bassa fino a Marcelli.

Anche Sirolo è un incantevole borgo marinaro incastonato nel parco del Conero. I vicoli del centro storico si snodano in strette stradine, che offrono viste sul mare da cartolina. Anche questo borgo ospita alcune delle spiagge più belle delle Marche come: San Michele e Sassi neri, spiaggia Urbani e la spiaggia delle due sorelle (raggiungibile a piedi in circa 4 ore, o in traghetto). La piazzetta di Sirolo è l’ideale per una passeggiata con annessa cenetta romantica.

La gola del Furlo | copy Alessandra Carini
La gola del Furlo | copy Alessandra Carini
Attratti dalla natura

Hai voglia di natura? Puoi trascorrere la giornata a scoprire la bellezza dalla gola del Furlo, con capatina finale ad Acqualagna, la patria del tartufo, per una cenetta gustosa. La gola del Furlo è attraversata dalla via Flaminia, un percorso già frequentato in epoca preromana. Da non perdere la galleria grande e piccola, la grotta del grano e la diga. Poco distante dalla gola, l’Abbazia di San Vincenzo al Furlo. Sarai sommerso da alberi, animali, storia e natura.

Il lago di Fiastra | copy Alessandra Carini
Il lago di Fiastra | copy Alessandra Carini
Laghi che passione!

I laghi sono la tua passione? Il lago artificiale di Fiastra, si trova all’interno del parco dei Monti Sibillini ed è l’ideale per una gita fuori porta. È il bacino idroelettrico più grande delle Marche, con una capienza di 20,4 milioni di metri cubi di acqua. Puoi prendere il sole, andare in canoa, pescare o fare qualche escursione tra chiese, abbazie e ruderi di castelli. Al lago trovi una spiaggia attrezzata e un chiosco per mangiare qualcosa. Non dimenticare di assaggiare il tradizionale panino con il ciauscolo! Inoltre un percorso pedonale/ciclabile ti consente di girare tutto il lago a piedi e godere del favoloso panorama che lo circonda.

La bellezza e i colori del lago di Fiastra sono caraibici e lasciano estasiati. Inutile dire che se ami le passeggiate e il trekking, il parco dei Monti Sibillini ti aspetta con tutta la sua bellezza e non avrai che l’imbarazzo della scelta.

Il borgo di Moresco | copy Alessandra Carini
Il borgo di Moresco | copy Alessandra Carini
La vocazione marchigiana per i borghi

Ami la quiete elegante dei borghi? Nelle Marche trovi alcuni tra i borghi più belli d’Italia e molti borghi bandiera arancione - uno tra questi è Moresco. L’atmosfera che circonda questo piccolo borgo medioevale, rimanda ai tempi delle dame e dei cavalieri e sembra quasi sospeso nel tempo. Il centro storico di Moresco è ricco di punti panoramici e scorci da cartolina, piccole viuzze, torri e chiese antiche, spesso incastonate tra gli stetti vicoli delle vie del centro. Poco lontano dal centro si trova il tempio della Madonna della salute, piccolissimo ma assolutamente pittoresco.

La sala del Mappamondo | copy Alessandra Carini
La sala del Mappamondo | copy Alessandra Carini

Ultima ma non per importanza una tappa a Fermo, la città millenaria delle Marche. Il centro storico è ricco di chiese, musei, palazzi nobiliari, cortili, vie delle botteghe e portali artistici, uno più bello dell’altro. Fermo ospita anche la suggestiva Sala del Mappamondo, il cui pezzo forte è l’enorme Globo completamente scritto a mano, che da il nome alla sala. Realizzato nel 1713 dal cartografo fabrianese Amanzio Maroncelli, cosmografo della regina Cristina di Svezia. Dentro questa sala il tempo sembra essersi fermato e alzando lo sguardo, sarai sommerso da una moltitudine di libri antichi.

Fermo custodisce nel sottosuolo un complesso impianto idrico di cui fanno parte le Cisterne Romane di epoca augustea (le più grandi costruite dai Romani per estensione in metri quadri), la cui visita è imprescindibile per chiunque giunga in città anche per poche ore.

Pronto per un on the road alla scoperta delle Marche?

Articoli

Potrebbero interessarti anche

Idee di viaggio

In questo articolo, tante idee di viaggio in cui rispecchiarsi. Tante città da scegliere in base alla propria idea di sé. Con la possibilità, sempre a portata di mano, di scoprire nuove frontiere, perché non è vero che se sei un'inguaribile romantica devi scegliere per forza Parigi e per un 'great escape' non occorre sempre uscire dai confini dell'Europa.

Idee di viaggio

Meta ideale da esplorare durante un weekend o come tappa di un itinerario più ampio alla scoperta del Veneto, Padova è una città vivace e sorprendente sotto molti aspetti. Ricca di monumenti e di edifici storici tra i più belli di tutto il nord Italia, la “città di Sant’Antonio” custodisce alcuni degli esempi meglio conservati dell’arte trecentesca, tra cui spicca il celebre ciclo di affreschi che Giotto realizzò nella Cappella degli Scrovegni a partire dal 1303. Certamente meno turistica di altre mete venete, Padova è famosa anche per la sua iconica piazza circolare e poco altro.